L'INIZIO DEL VIAGGIO - L'AUSTRALIA IN BICI - 2014

Vota questo articolo
(1 Vota)
Scritto da Matteo Brusa Martedì, 02 Settembre 2014 14:10;

Sono trascorsi diversi mesi dal mio rientro dall’avventura che sto per raccontare.

Mesi del tutto necessari per far sedimentare le emozioni che ho provato durante questa splendida esperienza, e che hanno mutato profondamente una serie di cose dentro di me.

Sono partito senza una meta (si, sapevo che il mio volo sarebbe atterrato a Sydney, e da lì sarei ripartito tre mesi dopo, ma nulla più) e senza un programma di viaggio. Ho deciso di seguire l’istinto, di farmi trasportare dagli eventi e percorrereuna traccia che nasceva da dentro di me. Sydney è una città magnifica per coloro che amano il turismo cittadino, e senz’altro anche per viverci; io non sono quel genere di persona, e ho resistito due giorni, dopo i quali sono scappato a gambe levate verso una piccola cittadina sul mare, 200km più in su, Newcastle, dove i ragazzi girano a piedi nudi o in infradito, cavalcando uno skateboard o con una tavola da surf sottobraccio.

L’atmosfera perfetta per iniziare a pensare alla mia avventura.

Anni fa, mentre guidavo un tour in bici in Toscana, ho conosciuto una signora della Tasmania, Jill. Questo mi è venuto in mente quando ho realizzato di trovarmi molto vicino a questa incredibile e sconosciuta isola; fortunatamente avevo tenuto un suo contatto email. Appena ha saputo che mi trovavo in Australia mi ha invitato a visitarla e ad essere suo ospite. Questa è stata la scintilla. Era il 20 dicembre, ed il primo volo ad un prezzo ragionevole sarebbe stato il 6 gennaio… dovevo assolutamente riempire quel vuoto di 15 giorni! La scintilla della Tasmania ha creato una reazione a catena non controllabile: avevo deciso di percorrere tutto il giro del’isola in bici: nessun’altra modalità era accettabile. Dunque, non mi rimaneva che prendere l’estrema decisione: andare a Melbourne in bicicletta!

 

Letto 987 volte Ultima modifica il Mercoledì, 26 Novembre 2014 09:39