Piero Colombo

Piero Colombo

Biker
 
Classe 1990
 

Fin da bambino ho sempre adorato la bicicletta, le salite difficili, la fatica, Pantani e negli ultimi cinque ho passato i momenti più belli della mia vita sopra una sella.

Ho iniziato a fare giri sempre più lunghi e più difficili con quel formicolio nelle gambe che mi spronava a spostare più in alto i miei limiti, ho iniziato a puntare le salite più dure che ci sono in Lombardia e Trentino, togliendomi grandi soddisfazioni nel raggiungere le vette. Ho scoperto che il mondo della bicicletta ha tantissimi stili e che per praticarne ognuno ci sono dei modelli completamente diversi nella forma e nella struttura: io ho iniziato a fare cross country prendendo parte a piccole competizioni senza alcuna pretesa. Gli ottimi risultati nelle gare aperte agli amatori mi hanno spronato a tesserarmi per poter competere a livello agonistico. L’adrenalina che sento alla partenza di una gara è una cosa indescrivibile, una sensazione bellissima che mi spinge a dare tutto me stesso; in una gara in MTB non ci sono giochi di squadra: sei da solo contro altri 100, 1000, 5000 bikers che vogliono farti mangiare la polvere! In salita mi piace spingere rapporti durissimi, in discesa ho imparato a “non frenare” e mi esalto quando faccio anche 3/4 sorpassi in una curva.

Ringrazio Biotex per il supporto ma anche per lo stimolo che ho ricevuto nel migliorarmi e dare sempre il massimo.

Born in 1990. Since childhood I’ve always loved cycling, difficult up-hills, exertion, Pantani and in the past five years  I spent the best moments of my life on a saddle. I started to do longer and harder travels with that tingling in the legs that motivate me to move further up my limits, I started to aim the highest up-hills  that are in Lombardia and Trentino , having great satisfaction in reaching high peaks. I discovered that the world of cycling has many styles and for practicing each of them there are completely different models in form and structure: I started doing cross country taking part in small competitions without any pretenses . The excellent results in competitions motivated me to compete for a more competitive level . The adrenaline that I feel at the start of a race is something beyond words , a beautiful feeling that pushes me to give all  myself; in a mountain-bike race, there are no team games: you are alone against the other 100, 1000, 5000 bikers who want you to eat their dust! I like to push uphill very hard, downhill I've learned not to "curb" and it excites me even more when I do 3 or 4 overtaking during a curve.

I would like to thank BIOTEX for supporting me and also for the continuous stimulus that I received to improve and give my best.

Venerdì, 26 Giugno 2015 22:33

Che spettacolo l'Alta Via

Di ritorno dopo le 8 faticose tappe dell'Alta Via Stage Race.

Una gara favolosa che attraversa i monti liguri percorrendo per diversi tratti l'Alta Via ed i suoi sentieri meravigliosi ma anche tecnici e panoramici.

Il tempo non è stato ottimo... nebbia sul monte Aiona, pioggia per due giorni di fila ed una tappa sospesa per i forti temporali sul Beigua, ancora nebbia nei passi alpini verso Ventimiglia.

Per fortuna la fantastica organizzazione ha saputo farci divertire con dei percorsi molto belli sempre ricchi di singletrack, con dei ristori che sembravano banchetti nuziali e siamo stati sempre accolti bene nei paesi in cui siamo stati accampati con le tende.

Dopo la prima tappa in cui avevo le gambe imballate, ho iniziato a pedalare bene e sono andato in crescendo raccogliendo un'ottima seconda posizione nella sesta tappa e piazzandomi sempre nei primi 10 assoluti. Sono riuscito a concludere in 8° posizione assoluta e primo nella mia categoria dei giovani!

Che spettacolo l'Alta Via

 

Sabato, 12 Marzo 2011 17:36

TRE, DUE, UNO, .... VIA!

Al mattino sveglia presto, colazione super abbondante ed ultimi ritocchi alla bici. Sono pronto!

La ruota che ho picchiato ieri è scassata e correrò senza un raggio; fa niente, non corro per vincere ma per divertirmi e cercherò di guidare più pulito del solito.

Partenza alle 11:30 e fa già caldissimo! Ieri ho optato per windbiotex, scelta azzeccata con le raffiche di vento tipiche della Liguria che mi hanno accompagnato per tutta la giornata. Oggi come da previsioni zero vento ed assaggio di primavera: ho scelto bioflex.

Martedì, 08 Marzo 2011 17:28

UN MARE DI BIKERS

Sabato mattina sveglia tardi e clima primaverile per "pedalare"... No, oggi non si pedala, si meccanizzano le salite con auto e bus navetta e si provano le discese per imparare il percorso ed i passaggi più difficili.

Senza sosta fino alle 5 di pomeriggio con la maledizione che si ripete: ruota posteriore ko, ma in gara ci sarò ad ogni costo.

Le iscrizioni salgono vertiginosamente e viene raggiunto il tetto di 400 partecipanti, mica male per la prima gara dell'anno!

Giovedì, 03 Marzo 2011 17:15

PRONTI PER IL SUPERENDURO

La bici è pronta: catena lubrificata, pasticche dei freni nuove da rodare, cuscinetti ingrassati, sospensioni lubrificate e ritarate, gomme adatte al percorso montate. Io sono pronto: carico "a bombazza" In Liguria dovrei trovare qualche grado in più rispetto alla Brianza, ma ci sarà il solito vento a raffiche, ecco l'occasione per mettere in valigia windbiotex.

Altra giornata, altro giro in bici con la neve fresca. Cambio Montagna ma il divertimento di pedalare è sempre immenso. Altri 60Km con un giro più pedalato, senza farmi mancare qualche discesa interessante.

Domenica, 27 Febbraio 2011 16:58

AND SNOW AGAIN

snow E' tornato il gelo! Cosa brutta, ma perché non sfruttare forse l'ultima nevicata nelle vicine montagne!? Classico giretto sali-scendi-sali-scendi con tutta la difficoltà di spingere in salita sulla neve e di stare in equilibrio nei tratti in piano, ma in discesa manetta aperta consapevole che quei 15/20cm di morbidezza attenueranno eventuali cadute :-)

Lunedì, 21 Febbraio 2011 16:47

AL SANTUARIO DEI CICLISTI

Oggi giornata primaverile dopo una settimana di pioggia, voglia di fango zero, quindi bitume. Le temperature previste sono sopra i 10° ed azzardo la prima uscita dell'anno in tenuta semi-estiva. Vago senza destinazione per un pò, poi decido di salire al Ghisallo: tempo di prendere acqua fresca, accendere un cero al santuario dei ciclisti, qualche foto e rientro.

Lunedì, 21 Febbraio 2011 16:45

SOTTO LA PIOGGIA

Dopo il ko di sabato avevo troppa voglia di pedalare, Le nubi minacciose portano solo qualche goccia di acqua e decido di uscire con una bella fasciatura al ginocchio. Le previsioni erano pessime ma arriva solo qualche scroscio, temperature vicine allo zero e nebbia fitta da film horror.

Mercoledì, 16 Febbraio 2011 16:33

CHE BOTTA!

CHE BOTTA L'obiettivo di oggi è simulare una Sprint di Superenduro, visto che fra meno di un mese inizierà il campionato italiano. Tre salite e tre discese, circa 1300m di dislivello per 45km. Esco presto e dopo un brevissimo trasferimento su asfalto imbocco il primo sterrato, prima salita e prima bella discesa come piace a me: tecnica e lenta, tutta da guidare con scalini naturali e rocce umide a rendere tutto più insidioso. Secondo trasferimento su asfalto più lungo, cerco di mantenere la pedalata agile, curva a sinistra che ho fatto mille volte... bum!

Sabato, 12 Febbraio 2011 16:14

IL TOBOGA

Domenica mattina la sveglia suona presto, ma sono sempre in ritardo per il ritrovo con gli amici e mi tocca partire forte, sfrecciando sull'asfalto gelato. Cerco di mettermi in coda alla compagnia, sfruttando la scia e pedalando a 110rpm per far riprendere le gambe che si sono imballate con la partenza a freddo. Mentre pedaliamo in salita il timido sole del mattino inizia a scaldare l'aria ed in mezzo ai boschi si iniziano a sentire i profumi di una primavara che sta arrivando. Giunti in vetta arriva la parte più divertente della MTB, spuntino e discesa!

GUARDA IL VIDEO